giovedì 29 ottobre 2009

Mio padre era bellissimo

16 commenti:

  1. e come è? bello? l'hai letto?

    Ruggi

    RispondiElimina
  2. ..iniziato ieri sera, procedo a piccoli passi pedalando col protagonista. Entro nella sua testa accompagnata dall'autore.

    RispondiElimina
  3. ...e io invece l'ho finito. E nella piacevole pigrizia domenicale ho allungato la mano oltre il divano per passarlo a massimo. Ci siam guardati per un secondo e a un lieve accenno del capo lui ha capito che sì, è uno di quelli che ci penserò su per un po'...come accade con le piacevoli sensazioni che pian piano decantano lasciando intatte le immagini più belle...

    e poi sono un po' invidiosa di chi riesce a mantenere le sensazioni di quando si era piccoli, delle domande che ci si faceva e non si confidava a nessuno, e riportarle intatte nel presente, nel futuro. E scriverle senza che suonino banali ma spiritose. E parlare di quella trama d'impressioni e pensieri che ognuno di noi ha creato nella sua testa fino a farla diventare la bolla invisibile che ci circonda e protegge dagli attacchi esterni e che foriamo o allarghiamo solo per far entrare per un momento o per sempre le persone a noi più care.

    sara
    menzione speciale all'immagine del nonno che alza il gomito e non dico altro per chi non ha ancora letto...

    RispondiElimina
  4. Grazie Sara, che bel commento. D'accordo, ieri sera quando mi hai prestato quel cerotto ti ho infilato 50 euro nella borsetta, ma davvero, non dovevi...Un abbraccio a te e a Massimo. Fra

    RispondiElimina
  5. Finito..

    (Intenso.Denso.Curato.Scorevvole.
    Montaggio dei "brani" perfetto. Digressioni bellissime.)

    ...un libro edito per colpa del talento.

    (I personaggi continuano a parlare e a muoversi anche a lettura ultimata.Restano.Vanno.)

    Grazie Frà,
    Nadia.

    RispondiElimina
  6. Grazie a te Nadia, il tuo post è un documentario bello del libro. Un abbraccio, Fra

    RispondiElimina
  7. frà, ma quindi lo trovo in libreria? è già distribuito????? fantastico sei,oltre ogni limite.beth

    RispondiElimina
  8. Grazie Beth! Si è uscito il 28 (guarda caso due giorni prima del compleanno di G., principale protagonista del libro). Dovresti trovarlo, io comunque avevo detto a M. di spedirtelo quindi magari...Un bacio, F.

    RispondiElimina
  9. Ho appena finito di leggerlo... un romanzo dolce/amaro con alcuni passaggi ironici da farmi ridere in maniera rumorosa, il che ha alimentato la curiosità dei miei figli ai quali ho dovuto raccontare, con le parole più semplici possibili, l'anedoto della tromba....
    Grazie Francy per questo bellissimo viaggio nel passato!

    RispondiElimina
  10. Grazie a te Elena! Se può tranquillizzarti ho la sensazione che il protagonista del libro la tromba ce l'abbia ancora, da qualche parte, quindi sarà possibile recitare per una seconda volta la scena al fine di renderla più comprensibile ai tuoi figli. Un abbraccio, F.

    RispondiElimina
  11. devo ancora leggerlo ....l'ho comperato......
    uno degli angeli dalle ali d'oro

    RispondiElimina
  12. Allora, io non sono, quindi sei uno degli altri due angeli...Prima o poi scoprirò quale! Un abbraccio, Fra.

    RispondiElimina
  13. Bel libro. Già riletto.
    Menzione speciale per le digressioni su Camilla (la mensola dei profumi turba ancora qualche mio sonno!).
    A quando il prossimo?
    Sandro
    P.S. ma cos'è un URL??? boh, spero si legga il mio post

    RispondiElimina
  14. Grazie Sandro,
    il prossimo...Eh, dipende da molti fattori, alcuni dei quali purtroppo non dipendono da me.:-) Così a occhio, facciamo...2011. Vediamo se ci azzecco. Per i profumi, una sola soluzione: eliminarli di notte gettandoli nel camino!
    Un abbraccio Francesco

    RispondiElimina
  15. bello.votato al concorso di fahreneit, passato alle amiche....ho trovato molro felice la capacità di immedesimazione nel bambino, le sue ingenuitò, i suoi piccoli grandi perchè, verosimile i legami familiari e, come quelcuo ha già detto, il riso si mescola al pianto.
    davvero complimenti
    rossella

    RispondiElimina
  16. Grazie Rossella, troppo gentile. Un saluto, Francesco

    RispondiElimina